Resistenza meccanica

Carichi sospesi su pareti fermacell con ganci e chiodi

Carichi sospesi su pareti fermacell con ganci e chiodi

  * Rispettare le indicazioni di applicazione del produttore dei sistemi di fissaggio.
** Fattore di sicurezza 2. (Sollecitazione a fatica con umidità relativa dell'aria fino all'85%)

Carichi sospesi su pareti fermacell con viti e tasselli*

Carichi sospesi su pareti fermacell con viti e tasselli

    * Definiti secondo la DIN 4103, fattore di sicurezza 2. (Sollecitazione a fatica con umidità relativa dell'aria fino all'85%).
  ** Rispettare le indicazioni di applicazione del produttore di tasselli.
*** Distanza di supporto dalla sottostruttura ≤ 50 x spessore lastra.

Fissaggio del carico nella mezzeria dei montanti

I valori di carico indicati nella tabella precedente si possono sommare se le distanze dei tasselli sono ≥ 50 cm. In caso di distanze minori dei tasselli, per ogni tassello è possibile applicare il 50% del rispettivo carico massimo ammesso. Il totale dei carichi isolati non deve superare 1,5 kN/m per le pareti a singola orditura e 0,4 kN/m per le contropareti autoportanti e per i divisori a doppia orditura indipendente.
Nel caso i valori del carico superino 0,4 kN/m in pareti con rivestimento a singola lastra, i giunti orizzontali dovranno avere un rinforzo retrostante oppure dovranno essere incollati.

Carichi su lastre a controsoffitto*

Carichi su lastre a controsoffitto

    * Definiti secondo la DIN 4103, fattore di sicurezza 2. (Sollecitazione a fatica con umidità relativa dell'aria fino all'85%).
  ** Rispettare le indicazioni di applicazione del produttore di tasselli.
*** Distanza di supporto dalla sottostruttura ≤ 50 x spessore lastra.

Per la sottostruttura devono essere tenuti in considerazione i carichi supplementari.
Per quanto riguarda i requisiti antincendio, valgono le prescrizioni di carico contenute nei rapporti di prova.