Sottofondi in gessofibra

Isolamento acustico in solai in legno

Isolamento acustico nei solai (secondo il D.P.C.M. 5/12/1997)

I solai sono gli elementi strutturali orizzontali che separano le abitazioni tra loro o dall’ambiente esterno. I requisiti di fonoisolamento di tali partizioni sono definiti dal D.P.C.M. 5/12/1997 e variano secondo la destinazione d’uso; in particolare vanno considerati il potere fonoisolante R'w in opera degli elementi di separazione tra unità immobiliari distinte (più è alto iI valore in dB di tale indice, migliore è l’isolamento) e il livello L'n,w in opera dei rumori di calpestio (più è basso iI valore in dB di tale indice, migliore è l’isolamento). In dettaglio i requisiti di legge:

  • Categoria A e C: edifici residenziali ed alberghi, pensioni o attività assimilabili: R'w ≥ 50 dB e L'n,w ≤ 63 dB
  • Categoria B, F e G: uffici, attività ricreative o di culto, attività commerciali e assimilabili: R'w ≥ 50 dB e L'n,w ≤ 55 dB
  • Categoria E: scuole di tutti i livelli e attività assimilabili: R'w ≥ 50 dB e L'n,w ≤ 58 dB
  • Categoria D: ospedali, cliniche, case di cura e assimilabili: R'w ≥ 55 dB e L'n,w ≤ 58 dB
Isolamento acustico in solai in legno

* Prodotto in fibra minerale: AKUSTIC EP3 della Isover o Floorrock della Rockwool. Campo di impiego 1, carico puntuale ammesso 1,0 kN.
Prodotto in fibra di legno: Pavatex Pavapor. Campo di impiego 1, carico puntuale ammesso 1,0 kN.