Resistenza strutturale

fermacell: sistemi e soluzioni nelle costruzioni in legno

Resistenza strutturale

Le lastre in gessofibra fermacell sono utilizzate fin dal 1971 per le costruzioni in legno. I presupposti per realizzare con successo le costruzioni in legno sono un’esecuzione a regola d’arte e al tempo stesso conveniente.

Le tecniche descritte nei nostri manuali di progettazione e posa, nei quali si analizzano aspetti di:

  • lavorazione
  • sottostruttura
  • fissaggio
  • esecuzione delle giunzioni e/o fughe
  • trattamento delle superfici
  • fissaggio dei carichi
  • dettagli dei nodi di collegamento

riflettono profondamente l’esperienza acquisita in lunghi anni di pratica.

Costruzioni a telaio in legno

Costruzioni e applicazioni combinano diversi requisiti della fisica edile relativi a protezione antincendio, isolamento termico, protezione dall’umidità, ermeticità all’aria e al vento e resistenza.

Nelle costruzioni in legno, fermacell serve come tamponamento strutturalmente cooperante con il telaio retrostante.
In questi casi, il compito “strutturale” degli elementi di rivestimento del pannello intelaiato è essenzialmente quello di garantire la fondamentale funzione strutturale di controventamento e stabilizzazione del telaio ligneo a cui tale elemento di rivestimento viene vincolato. Tale funzione strutturale può essere assolta e la parete intelaiata, opportunamente progettata, può sopportare i carichi verticali derivanti dai solai di pertinenza, nonché resistere alle azioni orizzontali (vento e sisma) agenti nel piano della parete. Ovviamente è possibile constatare l’uso strutturale delle lastre fermacell, sulla base delle caratteristiche delle lastre in gessofibra (sollecitato prevalentemente a taglio nel piano), ed il sistema di collegamento tra  le lastre e gli elementi (montanti e traversi) del telaio (esempio: dimensione e interasse dei chiodi o graffe), mediante una accurata verifica strutturale da parte del progettista, del comportamento della parete in funzione dei carichi, verticali ed orizzontali, agenti su di essa.

Per una realizzazione rapida, le lastre in gessofibra fermacell vengono fornite in diversi formati (massimo 2,54 x 6,00 m). In funzione del campo d’impiego, si devono variare le sezioni necessarie per i montanti in legno e le distanze delle traverse in legno.
Le lastre in gessofibra fermacell possono essere quindi utilizzate come tamponamento portante e di rinforzo per pareti nella tipologia costruttiva a telaio in legno. Per questo caso d’impiego, è disponibile l’Omologazione generale dell’ente di vigilanza edile DIBT Berlino Z-9.1-187 e l'ETA 03-0050.

Montaggio parete a telaio

Per il fissaggio delle lastre portanti o di rinforzo sulla sottostruttura in legno, servono graffe, chiodi o chiodi speciali. Gli ulteriori strati di tamponamento vengono avvitati o fissati con graffe.
Il vantaggio della tecnica a graffatura è l’economicità del fissaggio, in cui ci si serve di semplici graffatrici.
Per i costruttori in legno, si consiglia in particolare l’esecuzione dei giunti con l'Adesivo per giunti fermacell. In alternativa si può anche eseguire il riempimento delle fughe con lo Stucco per giunti fermacell.
L’esecuzione di tali finiture è trattata in modo esauriente nelle istruzioni dettagliate.
Nei manuali e nelle guide vengono fornite informazioni pratiche per l’applicazione su lastre fermacell di piastrelle, intonaci, pitture, tappezzerie e stucchi di copertura.
Se fermacell viene utilizzato come tamponamento esterno di pareti a montanti di legno, è necessario prevedere un ulteriore sistema di protezione dagli agenti atmosferici (facciate ventilate protette dalle intemperie o cappotto).

Programma di test

Costruzione di un edificio

Partendo già con il vantaggio di impiegare a livello strutturale un materiale dalle ottime capacità antincendio, è stato svolto un ampio programma di test con le lastre in gessofibra fermacell.
Nell'ambito dei successivi ampliamenti dei certificati di abilitazione sono state prese in considerazione varie tematiche delle complesse interazioni reciproche della struttura:

  • lastre in gessofibra fermacell
  • sottostruttura in legno
  • elementi di fissaggio

Questo programma di test è stato coordinato e svolto in diversi stadi durante i quali è stato investigato l‘intero spettro di possibilità per mezzo delle informazioni e dei risultati raccolti.
Diventa quindi chiaro che, sottoponendo l‘intero sistema a sforzi di carico ciclici / dinamici, le sue capacità prestazionali dipendono in larga misura dall'ottimizzazione dei tre elementi di sistema appena elencati.

La sicurezza e la stabilità degli elementi costruttivi analizzati con le lastre in gessofibra fermacell sono state garantite completamente in tutte le prove simulate di azioni sismiche.
Questo complesso programma di test pone quindi le basi per estendere anche alle lastre in gessofibra fermacell l'autorizzazione nazionale ed europea per il dimensionamento di edifici in zone a rischio sismico.

Le lastre in gessofibra fermacell possono essere utilizzate per il calcolo e il dimensionamento di edifici costruiti in legno con pannelli intelaiati per tutte le zone a rischio sismico.